Storia

ABM - Aspromote Bike Mountain cambia nome rispetto alle sue due prime edizioni organizzate dal Comitato CSAIn di Reggio Calabria con la collaborazione, nell'anno 2016, dell' ASD Polistena Bike Team, ASD Bicittanova e Taurianova Bikers che decidono di dare il nome, originariamente, di Aspromonte Bike Marathon.

La prima edizionete nel 2016 si è svolta con partenza e arrivo a Cittanova, nel 2017 la partenza e l'arrivo è stato a Polistena. In entrambe le edizioni il percorso si è snodato sul territorio Aspromontano, nella zona del passo della Limina e del monte Zomaro.

Nel 2018 dopo alcune consultazioni, si era deciso di dare una pausa all'Aspromonte Bike Marathon per varie necessità organizzative e di calendario, ma la svolta avviene nel giugno 2018 ,quando il Comitato CSAIn di Reggio Calabria prende atto che una prova in calendario, ossia la White Top Sila, che per motivi organizzativi è stata annullata per il 2018. Il Comitato organizzatore, allora, decide di organizzare nuovamente l'ABM facendo, in breve tempo un restyling completo, a partire dal logo, per cambiare di conseguenza anche il nome e non legandolo piu' ad una distanza di un percorso ma dando un'impronta ben precisa solo al nome e alla disciplina a cui si riferisce la manifestazione. Da qui ABM, diventa ASPROMONTE BIKE MOUNTAIN, anche se il nome è cambiato, una svolta significativa c'è stato con il percorso che viene interamente ridisegnato in una zona molto particolare dell'Appenino dov'è posizionato il confine naturale tra il massiccio dell'Aspromonte che termina nella zona del laghetto Marzanello, comune di Mammola e la zona della Diga del Metramo a Galatro costruita proprio all'inizio della catena montuosa del Parco delle Serre.